Accoltellato alla gola a Rogoredo 2 mesi fa, preso per droga

(ANSA) – MILANO, 14 MAR – Un marocchino di 18 anni è stato
arrestato dai carabinieri per detenzione di droga e resistenza a
pubblico ufficiale dopo un controllo all’interno dell’area del
boschetto dell’eroina di Rogoredo, a Milano. Proprio lì, 64
giorni fa, era stato soccorso per una coltellata alla gola che
lo aveva quasi ucciso.
In quell’occasione aveva raccontato di essere un semplice
cliente e di essere stato aggredito da un italiano di 24 anni
mentre comprava una singola dose. In realtà, secondo quanto
accertato dai carabinieri, il giovane è un pusher ben noto.
Attorno alle 12 di mercoledì è stato sorpreso dai militari di
Porta Romana Vittoria in una cascina abbandonata assieme a tre
tossicodipendenti a cui è stato chiesto di mostrare i documenti.
Hanno tutti accettato senza problemi ad eccezione del
marocchino, che si è scagliato contro i carabinieri. Al termine
della colluttazione gli hanno trovato in tasca 2 grammi di
cocaina e 430 euro in contanti.(ANSA).