Aggredisce i Carabinieri durante un controllo di polizia: arrestato

Nella tarda serata di ieri, a Rimini, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia, impegnati nell’ambito del quotidiano servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza, per i reati di resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale, un 35/enneriminese, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.

In particolare, numerose chiamate al numero di emergenza 112 avevano segnalato una persona molesta che si aggirava sul lungomare Murri infastidendo i passanti e gli avventori dei numerosi esercizi commerciali presenti. Giunti sul posto i militari individuavano il soggetto, in evidente stato di alterazione dovuto all’eccessiva assunzione di alcool, che, alla vista degli operanti, iniziava subito ad inveire nei loro confronti, proferendo frasi ingiuriose, minacciandoli ed assumendo un atteggiamento ostile, mostrando i pugni in segno di sfida. I militari, pertanto, cercavano di instaurare un dialogo con l’uomo, invitandolo a tranquillizzarsi ed a seguirli per procedere ad un controllo di polizia. Dopo qualche attimo di tranquillità, in cui l’uomo seguiva i militari verso l’autovettura di servizio, la situazione degenerava con gesto repentino, si scagliava contro gli operanti, colpendoli con calci e pugni, venendo bloccato dopo una breve colluttazione. Nonostante fosse stato immobilizzato, l’uomo continuava ad opporre resistenza, venendo a fatica caricato a bordo dell’autovettura di servizio per essere condotto in caserma. Ivi giunto, lo stesso perdurava nel suo atteggiamento ostile nei confronti dei militari, tentando di colpire chiunque gli passasse a tiro, inveendo e minacciando tutti i presenti in ufficio. Riportato alla calma, l’uomo veniva identificato e tratto in arresto. Espletate le formalità di rito, lo stesso è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Rimini Principale in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Al termine dell’udienza di convalida, svoltasi nel corso della mattinata odierna presso il Tribunale di Rimini, l’arresto è stato convalidato ed all’uomo gli è stata applicata la misura dell’obbligo di dimora nel comune di Rimini con il divieto di allontanarsi dalla propria abitazione tra le ore 20.00 alle ore 04.00 successive