BOTTAS IN SPAGNA FIRMA TERZA POLE CONSECUTIVA

Terza pole position consecutiva per Valtteri Bottas. Il finnico della Mercedes domina le qualifiche del GP di Spagna, confermando quanto fatto vedere in Q1 e Q2, fermando il cronometro su 1’15″406, nuovo record della pista barcellonese. Il leader del mondiale rifila ben sei decimi al compagno di squadra Lewis Hamilton che anche al Circuit di Catalunya mastica amaro. La Ferrari salva la faccia con il terzo tempo di Sebastian Vettel, ma a 866 dalla pole di Bottas. Al suo fianco, in seconda fila scatterà Max Verstappen con la Red Bull a node decimi e mezzo. Aprirà la terza fila l’altra Ferrari di Charles Leclerc. Il pilota monegasco è uscito solo nel finale e con lo stesso treno di gomme ha effettuato due tentativi, ottenendo il suo miglior tempo nel primo, ma a 1″182 dal best lap. Accanto al giovane monegasco si accomoderà l’altra Red Bull di Pierre Gasly, con un ritardo di 1″3. La quarta fila è tutta Haas, con Romain Grosjean ad un secondo e mezzo da Bottas e per soli 11 millesimi davanti al compagno di team Kevin Magnussen. A chiudere la Top10 la Toro Rosso di Daniil Kvyat che ha fatto meglio della Renault di Daniel Ricciardo. Eliminati in Q2, la sesta fila è formata dalla McLaren di Lando Norris e dalla Toro Rosso di Alexander Albion. Dalla settima scatteranno Carlos Sainz, autore di una uscita di pista senza conseguenze con la sua McLaren e l’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen. Ottava per Sergio Perez (Racing Point) e Nico Hulkenberg (Renault). In nona l’altra Racing Point di Lance Stroll e l’Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi che ha lamentato dei problemi in frenata. Ultima fila per le due Williams di George Russell e Robert Kubica. Il giovane pilota inglese, però, scatterà dall’ultima posizione per cinque posizioni di penalizzazione.