BOTTI ILLEGALI NEL RETRO DEL BAR: NEI GUAI TITOLARE E CLIENTE

Vendeva nel retro botti illegali di capodanno, tra cui ‘batterie di tubi monocolpo’ e ‘cipolle’ dal peso superiore ai 130 grammi. E’ una vera e propria ‘Santa Barbara’ quella scoperta dalla squadra mobile di Torino in un bar di Nichelino. Il titolare e un cliente sono stati denunciati dalla polizia, che ha sequestrato il materiale pirotecnico abusivo. A insospettire i poliziotti è stato il comportamento del cliente, un italiano di 25 anni. Arrivato a mani vuote nel bar, la moglie e due bambine in auto, vi è uscito con un sacco nero dell’immondizia. All’interno c’erano i botti appena acquistati. E’ così scattato il controllo nel locale che ha portato alla scoperta, e al sequestro, del materiale esplodente. Quello di Nichelino, comune alle porte del capoluogo piemontese, è soltanto l’ultimo sequestro di botti illegali effettuato dalle forze dell’ordine negli ultimi giorni. Il più ingente a Beinasco, dove la guardia di finanza ha sequestrato 13mila fuochi d’artificio e denunciato tre persone

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*