Dombrovskis bacchetta l’Italia: “Politica fiscale sia responsabile”

L’Italia deve perseguire “una politica fiscale responsabile per consentire all’economia di risalire”. Lo dice il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis rispondendo alle domande dei giornalisti sulle previsioni al ribasso delle stima di crescita del Pil italiano. 

“Nelle nostre previsioni d’inverno abbiamo rivisto al ribasso le stime di crescita – ha detto Dombrovskis – abbiamo sottolineato che la traiettoria fiscale decisa dal governo italiano non aiuta in termini di fiducia per l’economia italiana e per la stabilità finanziaria” e ha portato “a una crescita dei tassi di interesse, un calo della fiducia negli indicatori economici e un corrispondente calo della crescita economica”. “Abbiamo anche detto che durante il negoziato le autorità italiane hanno corretto la traiettoria fiscale sostanzialmente – ha concluso Dombrovskis – ma ora è importante che l’Italia continui con una politica fiscale responsabile per consentire all’economia di risalire”.

“Preservare l’indipendenza delle banche centrali”

“È importante preservare l’indipendenza delle Banche centrali e anche delle istituzioni del settore finanziario”, ha aggiunto Dombrovskis rispondendo alle domande dei giornalisti. Alla domanda se la Commissione europea sia preoccupata per l’attacco all’indipendenza della banca centrale in Italia, Dombrovskis ha detto che “è importante preservare l’indipendenza della banca centrale e anche delle istituzioni di supervisione del settore finanziario”. “L’indipendenza di queste istituzioni è parte importante dei pesi e contrappesi istituzionali negli stati membri e anche uno dei principi su cui si basa il sistema delle banche centrali nella zona euro. Da questo punto di vista e’ importante salvaguardare l’indipendenza di queste istituzioni”, ha concluso.