EVASIONE PER MEZZO MILIONE DI EURO, NEI GUAI INVESTIGATORE PINEROLESE

Ha evaso il fisco per alcuni anni nonostante la sua società, attiva nel settore della vigilanza e delle investigazioni, avesse conseguito ricavi. La guardia di finanza ha sequestrato a un imprenditore del pinerolese beni per oltre mezzo milione di euro. Tra questi una decina di conti correnti e alcuni immobili, che stava per trasferire a un’altra società.
Il sequestro – spiegano le fiamme gialle in una nota – è finalizzato alla successiva confisca, anche al fine di restituire alla collettività quanto indebitamente sottratto dall’imprenditore. Il tutto “a tutela e garanzia del credito erariale”. La tutela delle risorse dello Stato e degli Enti Locali, nonché il contrasto alle frodi alla pubblica amministrazione, sono infatti compiti prioritari per la guardia di finanza che ricorda come “l’evasione fiscale danneggia tutti i cittadini e fa aumentare i costi dei servizi pubblici”.

L’articolo EVASIONE PER MEZZO MILIONE DI EURO, NEI GUAI INVESTIGATORE PINEROLESE proviene da RETE 7.