I migliori giocatori africani dell’anno

Per il secondo anno di fila, e non sarebbe potuto essere altrimenti, Mohamed Salah è stato eletto miglior calciatore africano. L’attaccante egiziano del Liverpool, che in Italia conosciamo bene avendolo visto in campo con le maglie di Fiorentina e Roma, porta a casa un premio che suona come consolazione dopo aver sfiorato il più ambito, il Pallone D’Oro, per il quale è stato fino all’ultimo uno dei favoriti. 32 gol la scorsa stagione, che hanno trascinato il Liverpool quasi fino al tetto d’Europa, e non accenna a fermarsi nemmeno quest’anno avendo messo a segno già 13 reti e 7 assist in 21 partite, una media spaventosa che posiziona i Reds ai vertici della classifica inglese.

Durante la cerimonia, svolta a Dakar, in Senegal, anche altri premi sono stati assegnati dalla Confederazione africana di calcio (Caf), come quello a Achraf Hakimi, talentuosissimo terzino del Borussia Dortmund in prestito dal Real Madrid, come miglior giovane dell’anno e quello come miglior tecnico al commissario tecnico del Marocco Hervé Renard. Redatta alla fine una formazione africana dell’anno: in porta Denis Onyango, portiere del Mamelodi Sundowns, squadra della massima serie del campionato sudafricano (e in rete i commenti sulla scelta sono stati impietosi), in difesa Aurier del Tottenham e Bailly del Manchester United, che accompagnano gli unici due “italiani” della formazione, Benatia della Juve e Koulibaly del Napoli; a centrocampo il guineano del Liverpool Keita, il ghanese dell’Atletico Madrid Thomas Partey e l’algerino del City Mahrez; in attacco, accanto a Salah, il compagno di squadra del Liverpool Manè e Aubameyang, gabonese dell’Arsenal più volte vicino a club italiani.