I pasdaran iraniani hanno annunciato il sequestro di una petroliera britannica

Torna a salire la tensione nel Golfo Persico: i Guardiani dell Rivoluzione iraniani hanno annunciato di aver sequestrato una petroliera britannica nelle acque dello Stretto di Hormuz. La petroliera è la Stena Impero che, secondo i Pasdaran, ha violato “le norme e i regolamenti marittimi internazionali”. Lo riferisce l’emittente iraniana Press tv.

L’ultima segnalazione su Marine Traffic della petroliera era nel porto di Fujairah, negli Emirati Arabi Uniti, a circa 70 miglie nautiche dall’imbocco dello stretto di Hormuz. ​Nei giorni scorsi, la Marina reale britannica ha sequestrato al largo di Gibilterra una petroliera battente bandiera panamense, la Grace 1, sospettata di trasportare greggio iraniano verso la Siria, in violazione delle sanzioni europee a Damasco.

Il governo britannico ha confermato che sono stati persi i contatti con una petroliera battente bandiera britannica e ha chiesto chiarimenti a Teheran.

La Stena Impero, con una stazza di quasi 30 mila tonnellate, era diretta verso l’Arabia Saudita quando improvvisamente -continua il governo di Londra – ha lasciato le acque internazionali all’altezza dello stretto di Hormuz ed ora appare diretta, secondo i tracciati radar, verso l’isola iraniana di Qeshm, dove i Guardiani della Rivoluzione hanno una base. 

.@Reuters : #UK urgently seeking information after reports of #PersianGulf incident.#StenaImpero#Hormuz#Iranpic.twitter.com/ykSebAqYiP

— Press TV (@PressTV)
July 19, 2019