Il Pirelli Estoril Round incorona Jonathan Rea

Dopo ben ventisette anni di assenza dal circuito portoghese, il Campionato Mondiale Motul Fim Superbike è tornato in azione al Circuito Estoril per una prima ed emozionante giornata di gare al Pirelli Estoril Round. In WorldSBK, il pilota turco Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha WorldSBK Official Team / Yamaha YZF R1), dopo aver conquistato la sua prima Superpole in carriera, conferma la sua forma brillante anche nel pomeriggio e sale sul gradino alto del podio di Gara 1. In seconda posizione Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R) su Ducati ed in terza il pilota statunitense Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team / Yamaha YZF R1). È però il quarto posto di Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR) ad attirare l’attenzione di tutti: con questi tredici preziosi punti il pilota nordirlandese si aggiudica per la sesta volta consecutiva il titolo di Campione del Mondo World Superbike. In WorldSSP trionfa l’italiano Andrea Locatelli (Bardahl Evan Bros. WorldSSP Team / Yamaha YZF R6), seguito da Philipp Oettl (Kawasaki Puccetti Racing / Kawasaki ZX-6R) e Hannes Soomer (Kallio Racing / Yamaha YZF R6), mentre nella classe WorldSSP300 il titolo iridato viene assegnato al francese Jeffrey Buis (MTM Kawasaki Motoport / Kawasaki Ninja 400). Ana Carrasco (Kawasaki Provec WorldSSP300 / Kawasaki Ninja 400) conquista invece il WorldSSP300 Pirelli Best Lap Award 2020 per aver conseguito il numero più alto di giri veloci – ben quattro – all’interno della stagione. In WorldSBK la maggior parte dei piloti ha scelto di gareggiare sulle soluzioni Pirelli di gamma, ovvero pneumatici regolarmente in vendita sul mercato ed accessibili da parte dei motociclisti di tutto il mondo. All’anteriore la soluzione più utilizzata è stata la morbida di gamma DiabloTM Superbike SC1 (opzione B), mentre al posteriore tutti i piloti tranne uno hanno scelto di gareggiare sulla morbida di gamma DiabloTm superbike SC0 (opzione B). In WorldSSP la maggior parte dei piloti hanno gareggiato con soluzioni morbide di gamma: all’anteriore la soluzione più utilizzata è stata la morbida di gamma SC1 (opzione A), mentre al posteriore è stata la morbida di gamma SC0 (opzione A).
(ITALPRESS).