Juventus, domani il raduno in attesa di Cristiano Ronaldo

L’attesa è febbrile, spasmodica. Tanto che qualche tifoso più ansiogeno comincia a temere clamorosi colpi di scena che possano minare il buon esito di un affare che sembra sempre più a un passo, ma che tarda a definirsi. Il giorno decisivo per il passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus potrebbe essere martedì, quando è in programma la giunta direttiva del Real Madrid.

In quella occasione Florentino Perez e il consiglio dei ‘Blancos’ dovranno affrontare la questione della possibile cessione di CR7, deluso per l’atteggiamento del club che lo ha lasciato solo nella battaglia contro il fisco spagnolo e che non gli ha accordato l’agognato rinnovo da 30 milioni a stagione. Quelli invece che la Juventus sembra pronta a offrirgli.

Perez è preoccupato di “uscirne bene” e vorrebbe un’uscita pubblica del calciatore, con l’ammissione della sua chiara volontà di lasciare il Real, e soprattutto vorrebbe stringere per il suo sostituto, che al momento appare di difficile individuazione. Neymar? Mbappé? Oppure chi? Intanto, alla Juve si aspetta.

Ci sono ancora dei dettagli a sei zeri da definire, delle questioni da affrontare non di poco conto. Ma c’è un certo ottimismo. L’happy ending, insomma, potrebbe arrivare nella prossima settimana. Nel frattempo la squadra è pronta a radunarsi domani al Training Center della Continassa.

Sono 29 i giocatori convocati da Allegri, compresi gli ultimi arrivati Cancelo, Perin e Can, con Caldara che in realtà era stato acquistato l’anno scorso. Ma tutti aspettano Cristiano Ronaldo.

L’articolo Juventus, domani il raduno in attesa di Cristiano Ronaldo proviene da Benvenuti su Rete 7.