KINDER + SPORT TENNIS TROPHY FA TAPPA IN BULGARIA

Per il terzo anno consecutivo va in scena il Kinder + Sport Tennis Trophy, pensato per ragazzi dai 9 ai 12 anni e che da quest’anno accoglie due nuovi Paesi che portano il totale a 13 per ben 172 tornei. La prima tappa di questa edizione si è svolta il 2 febbraio scorso ad Alba, in Piemonte, con il “Fit-Kinder+Sport Tennis Trophy”. Adesso tocca alla Bulgaria: l’evento è in programma a Sofia, presso il centro federale, dal 15 al 17 agosto. Seguiranno tappe in Bielorussia, Germania, Ungheria e Malta fino al Master finale in programma dal 17 al 20 ottobre prossimi nell’esclusivo Monte Carlo Country Club, sede del prestigioso torneo ATP. I numeri cambiano ogni anno, ma lo spirito della manifestazione resta sempre lo stesso e rispecchia alla perfezione la mission e la filosofia del progetto Kinder+Sport Joy of Moving. Il Kinder+Sport Tennis Trophy va oltre la semplice competizione sportiva, per promuovere valori come la fiducia in se stessi e negli altri, l’integrazione, l’amicizia e il rispetto.
L’iniziativa è nata in Italia nel 2006 da un’idea dell’ex tennista Rita Grande in collaborazione con Kinder+Sport Joy of Moving. Nel 2017 ha acquisito un respiro internazionale per contribuire a diffondere tra le nuove generazioni l’amore per uno stile di vita attivo. Kinder ha sempre avuto come obiettivo quello di offrire ai bambini e alle famiglie dei piccoli, importanti momenti di gioia, pensati proprio per loro. Nelle passate edizioni, i finalisti hanno anche avuto l’opportunità di incontrare idoli di tennis di fama mondiale come Francesca Schiavone, Flavia Pennetta, Sara Errani, Jo-Wilfried Tsonga, Fabio Fognini, Simone Bolelli, Corrado Barazzutti e Nicola Pietrangeli, nonché l’allenatore Patrick Mouratoglou. Da anni Kinder si impegna nel perseguire anche un altro obiettivo, molto importante per la gioia dei bambini: incentivare la loro predisposizione naturale a muoversi e a giocare.
Per questo è nato Kinder+Sport Joy of moving: un progetto internazionale di responsabilità sociale del Gruppo Ferrero che  coinvolge oggi 4 milioni di bambini, in 30 Paesi del mondo ed è in grado di avvicinare all’attività motoria bambini e famiglie in modo coinvolgente e gioioso, nella convinzione che un’attitudine positiva nei confronti del movimento e dello sport possa rendere i bambini di oggi adulti migliori domani.
Le iniziative di questo progetto si ispirano a Joy of moving, un metodo educativo innovativo, validato scientificamente: un metodo che nasce dal gioco, in grado di favorire non solo lo sviluppo motorio, ma anche quello cognitivo, emozionale e relazionale dei bambini. Joy of Moving sposta con naturalezza l’attenzione dalla  performance al divertimento, dall’antagonismo alla relazione, dalla disciplina imposta all’autocontrollo. Con l’obiettivo che il movimento sia innanzitutto gioia per i bambini, al di là delle discipline, del terreno di gioco e delle performance, Kinder+Sport Joy of moving organizza e sostiene programmi di educazione sportiva, eventi sportivi, campionati studenteschi; organizza campus multidisciplinari per avvicinare i bambini allo sport, coopera con atleti ed ex campioni e sostiene progetti di ricerca incentrati sui benefici di una vita attiva. Opera in tutto il mondo con importanti partner qualificati ed esperti, tra cui istituzioni, ministeri e università, 4 comitati olimpici, 132 federazioni e associazioni sportive e con ISF (International School Sport Federation).
(ITALPRESS/MNA)