La Guardia di Finanza ha distrutto 2 tonnellate di cocaina nel termovalorizzatore di Brescia

Due tonnellate di cocaina purissima, del valore di 673 milioni di euro sul mercato sono state distrutte dalle Fiamme Gialle di Genova nel termovalorizzatore di Brescia. La partita di droga era stata intercettata dalla Guardia di Finanza al porto di Genova: un maxi sequestro avvenuto a fine gennaio, quando le fiamme gialle liguri hanno messo le mani sull’enorme quantitativo di droga rinvenuto a bordo di una nave partita dalla Colombia con destinazione finale Barcellona. Nell’impianto bresciano sono così finiti 1.801 panetti di cocaina sudamericana purissima. Il carico, con una imponente scorta formata anche da un elicottero, è arrivato ieri mattina ed è stato distrutto.