LIBIA, CONTE “CESSATE IL FUOCO IMMEDIATO”

“Ad Al Thani ho ribadito la nostra forte preoccupazione per la deriva militare. Non riteniamo che possa essere la soluzione, lavoriamo con la massima determinazione per evitare che continino le ostilità militari. Vogliamo un cessate il fuoco immediato e auspichiamo un ritiro delle forze dell’Esercito di Liberazione Nazionale”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, a Palazzo Chigi, dopo l’incontro con il vice primo ministro e ministro degli Affari Esteri del Qatar, Bin Jassim Al Thani, sulla Libia.

Per il presidente del Consiglio “il dialogo è l’unica opzione sostenibile. Dobbiamo scongiurare una crisi umanitaria che sarebbe devastante, non solo per le ricadute ovvie per il nostro Paese e l’Ue, ma nell’interesse della stessa popolazione libica”.

“Non è il momento di dividerci e di affidarci a una dialettica, dobbiamo lavorare concretamente per evitare la deriva militare. La nostra strategia è ben precisa, la riteniamo l’unica plausibile. È sempre rispettosa delle popolazioni locali e contrasta pertinacemente l’uso della forza”, ha aggiunto Conte.