Mazzarri presenta Genoa Torino: “Voglio lo stesso spirito delle ultime partite”

Campionato serie A 38° giornata 20 maggio 2018 ore 15:00 Stadio Luigi Ferraris – Marassi – Genova

GENOA – TORINO

 

PRESENTAZIONE –  Allo stadio Luigi Ferraris di Genova domenica pomeriggio – anticipo ore 15:00 – tutti gli altri alle ore 18:00, più Lazio Inter e Sassuolo Roma alle ore 20:45, si gioca l’ultimo turno di questo campionato 2017/2018. I rossoblu ospitano i granata – con pochi stimoli entrambe – e con una classifica oramai “statica”. Per Ballardinisono tanti gli indisponibili: Pereira, Laxalt, Rigoni, Migliore, Taarabt, Perin, Bessa, mentre l’unico squalificato è Zukanovic. Questi i possibili cambi, Izzo in difesa, Omeonga in mediana e uno tra Rossi e Lapadula in attacco. Per Walter Mazzarri, che non avrà ancora a disposizione Lyanco – ormai da tempo – fuori Obi e Bonifaziper terapie e in ultimo Andrea Belotti – distorsione alla caviglia -; nessun squalificato nelle fila del Toro. Il tecnico granata conferma il modulo 3-5-2– con quasi gli stessi undici di domenica scorsa ad eccezione di Milinkovic Savic che dovrebbe prendere il posto di Salvatore Sirigu

 

GENOATORINO IN NUMERI:

Nelle ultime 2 trasferte del Torino – Atalanta e Napoli – il Toro è sempre andato a segno;

Nelle ultime 5 partite del Genoa a Marassi, rossoblu sempre in gol;

Sono 8 le partite con gol che si sono verificati nelle ultime 9 sfide tra queste due squadre.

La partita non ha valore ai fini della classifica. Non ci sono obiettivi e quindi sarà poco più di una partita amichevole! Forse…

IL FOCUS DI WALTER MAZZARRI SULLA PARTITA:

 

Torino –“Alla luce degli ultimi due risultati vorrei vedere lo stesso spirito; abbiamo fatto bene con due ottime squadre come Napoli e Spal che ancora domani si gioca la salvezza, vorrei vedere lo stesso spirito. –LA MENTALITA’ Le mie squadre si sono sempre contraddistinte per recuperare partite in cui sembravano perse. Difatti i cambi che abbiamo fatto contro la Spal ha prodotto risultati. Prima si prendevano cazzotti e non si reagiva, oggi no e spero che questo processo di crescita si veda di più nel prossimo anno”

 

GLI EQUILIBRI” La fase difensiva è quella che curiamo, e non significa che una squadra si difenda, io vorrei se potessi difendermi alto, ma ci sono gli avversari, le dinamiche, momenti che sono imprevedibili; di sicuro ci sono dei numeri che ci lusingano tipo non prendere tanti gol; un esempio il mio Napoli ha fatto bene arrrivando secondo in classifica, prendendo meno gol e questo equilibrio ci deve essere sempre; altro esempio il Milan che prendeva meno gol e se guardate oggi il classifica ci sono squadre che hanno preso meno gol, come ho detto sempre guardo sempre la prestazione, non mi interessano i giocholieri in campo. Questo è il concetto che tutti vorrei che si ricordino. Tutti devono essere funzionali al gioco di squadra ed è su questo che io ho detto sempre ai ragazzi ogni volta; anche quando abbiamo analizzato le partite. Se il Torino il prossimo anno vuole crescere deve tenere sempre questo atteggiamento”

 

I MESI AL TORO –“Questa è una piazza speciale, e quando un professionista entra in una piazza del genere deve entrarci in punta di piedi e con la massima umiltà. Le emozioni sono state tante per esempio quando sono andato a Superga da solo e con la squadra, come allenarsi al Fildelfia e come tanti altri. Come personalità mi sono calato penso in pieno in questa società”

 

FORMAZIONE –“Anche se si tratta dell’utlima partita devo dare la mentalità di fare sempre punti. Domani scelgo i giocatori che a mio giudizio facciamo bene poi, è chiaro che potrebbe giocare anche qualcuno che ha giocato meno, poi però sono costretto a dover cambiare e questo non va bene” – BELOTTI ASSENTE– “Ho chiesto proprio ad Andrea di arrivare prima per vedere se ha recuperato a proposito dell’infortunio, vogliamo provarlo per vedere se sta bene. Vedremo. – BELOTTI MERCATO – “Se lui resta al toro? io voglio che tutti e non solo lui abbiano il fuoco dentro, certo, voglio che rimanga come tanti altri. Poi quello che passa nella testa a lui non lo so ma vale anche per tutti gli altri. Tutti Deveno restare contenti”

 

NIANG –“Lo conosco come le mie tasce, poteva fare meglio certo, ma anche i suoi compagni potevano fare di più. Lui di sicuro ha fatto bene quando ha giocato da attaccante, da esterno fa un po di fatica. Dipenda sempre da lui ed è chiaro che deve giocare nel ruolo migliore e credo di aver individuato quale sia il suo. Ripeto il mercato non è compito mio ma della società”

 

LA ROSA“Tutti sono giocatori importanti ed è chiaro che io vorrei tenerli tutti. Come ho detto sempre tutti devono essere funzionali al gioco di squadra. Tutti devono essere coinvolti al gioco di squadra, non voglio giocatori che restano fermi per 10-12 partite, questo fattore è quello che farà la differenza per questo non voglio una rosa troppo lunga”

 

MERCATO –“Non voglio parlare di mercato lo sapete c’è la società per questo e non sempre puoi avere quello che chiedi, i giocatori che sono qua hanno un contratto lungo, il mercato è imprevedibile, questo non lo può sapere nessuno quello che succede perche come sapete e come ho sempre detto il mercato è variabile e chiaro anche, che io avendo le idee chiare la società sa quello che voglio”

 

RITIRO –“Il 6 luglio ci ritroveremo al Filadelfia poi dopo due giorni andremo a Bormio dove ci alleneremo per 15 giorni vermanente duri e poi torneremo al Filadelfia dove continueremo il nostro ritiro per essere pronti già per la partita di Coppa Italia”

 

CONSIDERAZIONE – Con una gara che conta poco o nulla nell’economia della stagione, non è male l’idea di pensare al festival del gol per entrambe, opzione per altro che si è verificata spesso nelle ultime stagioni tra Genoa e Torino. Grande stimolo per Belotti che potrebbe superare quota 10 reti in stagione se ci sarà!!!

PROBABILI FORMAZIONI:

Genoa (3-5-2): Perin, Izzo, El Yamiq, Biraschi, Lazovic, Bertolacci, Hiljemark, Miguel Veloso, Omeonga, Medeiros, Rossi. Allenatore Davide Ballardini

 

Torino (4-3-3): Milinkovic Savic, De Silvestri, Nkoulou, Moretti, Burdisso, Rincon, Baselli, Ansaldi, Iago, Belotti, Ljajic. Allenatore Walter Mazzarri

Arbitro – Lorenzo Illuzzi, della sezione AIA di Molfetta. Assistenti saranno i signori Scarpa e Luciano, quarto ufficiale il signor Di Martino. V.A.R. sarà il signor Pezzuto, A.V.A.R. il signor Di Iorio

La Lega Serie A sostiene la seconda edizione del #FestivalSviluppoSostenibile Per tutte le info clicca qui

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*