Mozione ambientalista – Il Consiglio sostiene “Friday for future”

Unanimità di intenti del Consiglio Comunale di Buttigliera Alta, nell’approvare una mozione dal significativo valore simbolico, a sostegno delle campagne del movimento “Friday for future” che, prendendo le mosse dalle iniziative della giovanissima svedese Greta Thunberg, si sta mobilitando per portare al centro dell’agenda politica internazionale l’emergenza climatica. Una mozione proposta all’Amministrazione da un altrettanto giovanissimo esponente buttiglierese del movimento: il 14enne David Wicker. Proposta accolta da tutti i Gruppi Consiliari, vagliata nell’apposita Commissione e approvata all’unanimità nell’ultima seduta del Consiglio Comunale.
Nella mozione non solo si sostengono le tesi di “Friday for future”, ma si prendono anche concreti impegni a carico dell’Amministrazione, per promuovere, nel piccolo della realtà buttiglierese, tutte le azioni volte a osteggiare il disastroso cambiamento climatico che sta segnando il pianeta.
“La politica non ha fatto e non sta facendo abbastanza per contrastare i cambiamenti climatici in corso, mentre questi dovrebbero essere la priorità dell’agenda dei governi di tutto il mondo, delle aziende e dei cittadini. Per ottenere una vera “rivoluzione ambientale” occorre la convinta partecipazione di ogni singolo cittadino, per porre in essere azioni di contrasto ai cambiamenti climatici. Occorre modificare le abitudini di consumo, orientandole verso una versione responsabile e sostenibile, come una corretta raccolta differenziata ed il non spreco di alimenti, acqua ed energia. Occorre orientare le scelte dei governi, imprese e mercati verso una maggiore sostenibilità ambientale, sociale ed economica, etica e verso l’adozione dei sistemi di economia circolare, da radicare nell’impianto economico globale, spingendo per l’innovazione tecnologica, a beneficio della collettività, per la tutela dei diritti dei lavoratori e dei soggetti più deboli, per l’abolizione di ogni forma di sfruttamento delle risorse naturali e per lo sviluppo e l’uso di fonti di energia rinnovabili, che siano efficienti e convenienti”, si legge nel documento approvato in Consiglio Comunale.
“Si tratta di un atto dall’importante valore simbolico – conferma il Sindaco Alfredo Cimarella – Atto che risponde a un’istanza della società civile, proposta da un giovanissimo concittadino, e che prosegue una politica ormai decennale della nostra Amministrazione. Da anni, a Buttigliera lavoriamo sulle politiche del green, con concrete azioni: interventi culturali rivolti alla popolazione ed educativi nelle scuole; abbiamo creato una mensa a rifiuto zero, aderito alla rete italiana delle “Città del bio” e ai molti progetti realizzati in seno ai “Patti territoriali zona ovest” sul fronte della mobilità sostenibile; abbiamo riqualificato dal punto di vista energetico tutti gli edifici pubblici ed eliminato i diserbanti chimici per la pulizia delle aree verdi comunali”.
Come si diceva, la mozione, oltre a rappresentare una significativa presa di posizione di un ente pubblico nei confronti di una tematica di così stringente urgenza e attualità, impegna il Sindaco e il Consiglio Comunale a proseguire con azioni concrete. “Ci siamo impegnati a incrementare le iniziative e le attività nella direzione di: limitare e ridurre le emissioni climalteranti e/o dannose per la salute da qualsiasi fonte; promuovere ed incentivare l’uso di energie rinnovabili; incentivare il risparmio energetico e l’uso di mobilità collettiva e sostenibile; prevenire la produzione di rifiuti; applicare i principi dell’economia circolare; ridurre l’uso di risorse naturali e limitare l’uso di quelle non rinnovabili; ridurre gli impianti antropici ad alto impatto ambientale; limitare, fino ad azzerare, ove possibile, l’utilizzo di materiale o prodotti inquinanti o dannosi per tutte le matrici ambientali; mettere in campo azioni per l’adattamento ai cambiamenti climatici – dettaglia il Sindaco – Con il supporto di Movimenti e Associazioni, in particolare quelle aventi i propri “ambasciatori” nel nostro Comune, faremo corretta e completa formazione e informazione a tutti i livelli e favoriremo il coinvolgimento attivo di cittadini e associazioni nel processo di individuazione delle criticità ambientali e nella loro soluzione, anche con il supporto di altri enti”.