Rifiuti: comandante Noe, reati ambientali anche da imprenditori

(AGI) – Torino, 6 dic. – “Oggi il termine ecomafia va adattato,
non per forza i reati ambientali sono commessi da
organizzazioni criminali. Era cosi’ fino agli anni Novanta,
adesso esistono forti realta’ imprenditoriali e operatori
commerciali senza scrupoli, anche perche’ stiamo parlando di
affari di milioni di euro”. Cosi’ il comandante dei carabinieri
Noe per la tutela ambientale, durante un
incontro con i giornalisti nella sede dell’Arpa di Torino. “La
questione dello smaltimento illecito dei rifiuti – ha aggiunto
il comandante – non dev’essere analizzata soltanto a livello
locale, ma anche su scala nazionale e internazionale. Il
Piemonte, nonostante la grande concentrazione industriale, e’
una regione virtuosa, ma ce ne sono altre come la Campania e la
Sicilia che non riescono a garantire la filiera completa di
smaltimento”.(AGI)
To2/Gla