“ROMA CANOE MARATHON” IL 27 OTTOBRE SUL TEVERE

Due eventi insieme per una grande manifestazione dall’obiettivo nobile: salvaguardare e valorizzare il fiume Tevere. Questa l’idea alla base dell’iniziativa “Roma Canoe Marathon – Pagaiando per l’Ambiente”, promossa dalla Federazione italiana canoa kayak, alla quale si è unito il Tevere Day organizzato dall’Associazione Museo del Tevere, voluta dai cinque circoli remieri storici della Capitale (Tevere Remo, Aniene, Roma, Lazio e Tirrenia Todaro). La prima edizione della manifestazione, il più grande evento in canoa ospitato dalla città di Roma negli ultimi dieci anni, si svolgerà domenica 27 ottobre e chiamerà a raccolta tutti gli appassionati degli sport con la pagaia sulle acque del Tevere. “Vogliamo riportare l’attenzione sul Tevere e contribuire a riqualificare l’immagine del fiume richiamando i romani – ha sottolineato il presidente della Fick Luciano Buonfiglio nella conferenza di presentazione organizzata questa mattina al Coni – Ho avuto il sostegno di tutti i circoli presenti sul Lungotevere, circoli storici e importanti. Il Tevere è un patrimonio, dateci una mano, vogliamo organizzare una bella manifestazione e non è facile, perché c’è una burocrazia enorme e se non hai tanto coraggio, determinazione, passione e tanti amici, non ce la fai”. L’obiettivo della manifestazione, come spiegato da Buonfiglio, è quello di sviluppare una maggiore consapevolezza per il rispetto dell’ambiente e delle acque, una vocazione “green” che è peculiare nella vita di ogni canoista attraverso un evento totalmente “plastic free”, sostenuto e patrocinato anche dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. “Lo sport è lo strumento migliore per sostenere queste battaglie ambientali – ha osservato il presidente del Coni Giovanni Malagò – Io, come tutte le persone che vivono a Roma, soffro a vedere situazioni che sono sotto gli occhi di tutti: serve un sforzo importante”. La gara prenderà il via da Castel Giubileo per concludersi a Castel Sant’Angelo attraversando gran parte del tratto urbano del fiume e passando sotto 11 ponti, comprese le rapide di Ponte Milvio. Un percorso di 14 chilometri che vedrà il Tevere assoluto protagonista, solcato da centinaia di canoe, kayak, Sup, Dragon Boat e gommoni di rafting. Per gli amatori invece la partenza è prevista da Ponte Milvio.
La Maratona in canoa sarà la naturale conclusione di un programma di tutela ambientale su scala nazionale lanciato quest’anno dalla Fick, “Italia in Canoa – Pagaiando per l’Ambiente”: oltre 55 gli appuntamenti che finora hanno interessato laghi, fiumi e mari di tutta la penisola con ragazzi, istruttori, atleti e semplici amatori impegnati, attraverso le società sul territorio, a liberare le sponde e le acque italiane da rifiuti di ogni genere.