SASSOLI “DIFENDERE L’EUROPA E CAMBIARNE LE POLITICHE”

La scelta della presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, è stata raggiunta con “un consenso così ampio, siamo contenti di questo e che abbia trovato delle solidarietà da parte del M5S ed è stato fatto tutto con grande trasparenza. Chi pensa di essere autosufficiente non è utile nè all’Europa, nè all’Italia”. Così il presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, dal Meeting di Rimini.

“Chi pensava di dividere l’Europa, in realtà si è accorto che gli antieuropeisti
hanno diviso i loro fronti, pensavano con le elezioni di dividerci e non è andata così. Questo è quello che è successo in questi tre mesi e ora dobbiamo far partire la legislatura perchè tutti vogliono che noi si sia responsabili di scelte di discontinuità. Noi – afferma – dobbiamo difendere l’Europa ma anche cambiarne le politiche e dobbiamo fare in fretta. Chi può pensare nel mondo di oggi di fare da solo? L’Europa – prosegue – è un pò l’assicurazione sulla vita di tutti i nostri paesi”.

Un’Europa che, secondo Sassoli, “abbraccia tutti coloro che vogliono lavorare con noi” ma anche “i paesi in via di adesione che proseguano nel loro iter. Le nostre valutazioni sono positive. Ci sono meccanismi che anche loro devono cambiare, ma noi abbracciamo tutti coloro che vogliono lavorare con noi”.