Spaccio di droga in provincia di Palermo: smantellata banda -2-

Palermo, 23 lug. (askanews) – Il ragazzo aveva contratto nel tempo un debito di oltre 10 mila euro e per costringerlo a saldarlo, il capo del gruppo e i suoi affiliati gli avevano prima preso il cellulare, poi lo scooter, continuando a minacciarlo di picchiarlo se non avesse pagato la cocaina. Il giovane, vessato dalla ferocia della banda, aveva cercato di prendere tempo e saldare parte del debito consegnando agli spacciatori alcuni gioielli della madre. Scoperto dai genitori, la giovane vittima è crollata e ha deciso di raccontare l’incubo in cui era finito. La madre ha subito denunciato le estorsioni ai carabinieri. Mesi d’intercettazioni hanno permesso agli investigatori di individuare tutti gli elementi dell’organizzazione che gestiva lo spaccio a Carini. Nel corso delle indagini i militari hanno sequestrato 400 grammi di marijuana e 50 grammi di cocaina. Xpa Xpa