Sparatoria davanti a una sinagoga in Germania 

Aggiornamento 14.47

Due persone sono state uccise di fronte a una sinagoga ad Halle, la più importante città della Sassonia, in Germania. Lo riferisce la polizia tedesca, sceondo cui l’aggressore è fuggito a bordo di un veicolo. “Chiediamo alle persone di rimanere al sicuro nelle loro case”, ha avvertito la polizia. La sparatoria è avvenuta nel giorno dello Yom Kippur, uno dei più sacri per la religione ebraica e l’autore, hanno riferito testimoni, era vestito “in mimetica” e indossava un elmetto e una maschera. La stazione ferroviaria di Halle è stata chiusa “per motivi di sicurezza”  Oltre alla sparatoria di Halle, sono stati segnalati spari anche a Landsberg, 15 chilometri a est di Halle. 

Ci sarebbero due aggressori fuggiti a piedi dopo la sparatoria davanti alla sinagoga di Halle e sono in fuga a piedi. Lo riferisce la Bild, che riferisce anche del ferimento di un tassista che si era probabilmente rifiutato di fermarsi. Secondo le prime informazioni, è stata ferita anche la moglie dell’autista ed e’ attualmente ricoverata in ospedale. In precedenza la polizia aveva riferito che una persona è stata arrestata.

Irre! #Halle via @MDR_aktuellpic.twitter.com/0SLLBaGF5O

— Michael Ziesmann (@M_Ziesmann)
October 9, 2019