Standard and Poor’s ha tagliato il rating di Atlantia, effetto della tragedia del Ponte Morandi

Dopo la tragedia del ponte Morandi Standard and Poor’s ha tagliato il rating di Atlantia a BBB da BBB+, con outlook negativo. Analoga azione, si legge in una nota, viene presa per la controllata Aspi, mentre il giudizio su Aeroporti di Roma viene confermato a BBB+. L’outlook negativo su Atlantia riflette il timore legato ai riflessi sul piano operativo e finanziario che l’azienda potrebbe accusare nel caso in cui le concessioni venissero effettivamente revocate. Non solo, ma il caso giudiziario generato rischia di tradursi in maggiori controversie legali che a loro volta potrebbero generare penalità legate ai contratti e multe difficili da quantificare per la controllata Aspi e di conseguenza per la stessa Atlantia che impiegherebbe così molto più tempo per ammortizzare gli effetti della disgrazia. A titolo d’esempio, circa le incertezze, gli analisti di S&P spiegano che non c’è chiara visibilità né sull’ammontare dei nuovi investimenti che la società pianifica di sostenere in futuro, ne’ sul rendimento atteso dalle concessioni per il periodo 2018-2022, che deve essere ancora approvato dal Ministero dei Trasporti.