Torino, Allegri sullo scudetto alla Juventus: “E’ il più bello e il più difficile”

36° giornata Campionato serie A Juventus–Bologna Allianz Stadium – Torino: 3 a 1 

 

Allegri pensa già alla finale di Coppa Italia mercoledi 9 maggio ore 21 a Roma contro il Milan

Torino – Il tecnico bianconero analizza la gara nel post partita, le sue parole, come da prassi affidate anche ai social.

Ecco alcune sue DICHIARAZIONI a proposito di Juventus Bologna di ieri sera e della finale di Coppa Italia contro il Milan di Mercoledì 9 maggio ore 21:00 allo stadio Olimpico di Roma

Allegri dopo Inter – Juventus aveva scritto:

Il commento di Max Allegri dopo la vittoria che porterebbe il settimo scudetto di fila alla “Signora” contro il Bologna ai microfoni di Sky Sport:“Ce la siamo complicata con quel pasticcio, ma nel calcio succedono anche queste cose. Una volta pareggiato, la squadra ha fatto bene. Adesso ci manca una vittoria per la certezza aritmetica del titolo”. – SCUDETTO – “E’ il più bello e il più difficile, perché sarebbe il settimo e ogni anno che passa diventa sempre più complicato. Anche se sono tutti belli. Il Napoli ha fatto una stagione straordinaria”.

Allegri non si ferma alla vittoria, anzi, il tecnico bianconero è già con la testa alla sfida di mercoledì a Roma: finale Coppa Italia contro il Milan

Non è dello stesso avviso il collega Roberto Donadoni che ha dichiarato:“manca un rosso per Rugani, ma uno della Juve si lamentava” – ancora il tecnico bolognese sugli episodi arbitrali – “Dico solo che c’era un giocatore della Juventus che rientrando all’intervallo si lamentava del rigore che ci hanno concesso e questo fa riflettere, anche perché al massimo eravamo noi a doverci lamentare della mancata espulsione di Rugani. E sul gol di Khedira c’è una spinta su Keita”.

Ed infine un pensiero di mister Allegri per il collega Alex Ferguson, colpito da emorragia cerebrale ieri sera cui le condizioni sono molto gravi

Alex Ferguson, emorragia cerebrale: è in fin di vita. L’ex allenatore del Manchester United è stato operato d’urgenza dopo aver avuto una gravissima emorragia cerebrale. Stando a quanto riporta il Times Ferguson, 76 anni,  è stato portato dall’ambulanza prima al Macclesfield district Hospital, per poi trasferirlo al Salford Royal dove si è resa necessaria l’operazione chirurgica d’urgenza

Tabellino e commento di Juventus – Bologna: 3 – 1 – RetI 30′ Verdi, 51′ De Maio (A),63′ Khedira, 69′ Dybala

Ammoniti: 14′ Cuadrado, 18′ Poli, 26, Rugani, 61′ Crisetig, 90′ Palacio
Sostituzioni: 46′ esce Matuidi entra Douglas Costa, 60′ esce Krafth entra Torosidis, 66′ entra Palacio esce Avenatti, 72′ esce Cuadreato entra Lichtsteiner, 73′ esce Verdi entra Destro, 84′ entra Bernardeschi esce Alex Sandro

FORMAZIONE Juventus (4-3-3): Buffon, Cuadrado, Barzagli, Rugani, Asamoah, Khedira, , Matuidi, Alex Sandro, Dybala, Higuain,  allenatore Massimiliano Allegri. Panchina: Szczesny, Pinsoglio, Chiellini, Benatia, Lichtsteiner, Bentancur, Bernardeschi, Douglas Costa

 

FORMAZIONE Bologna (3-5-2): Mirante, De Maio, Romagnoli, Krafth, Mbaye, Nagy, Crisetig, Poli, Keita, Verdi, Avenatti, allenatore Roberto Donadoni. A disposizione: Da Costa, Santurro, Keita, Torosidis, Dzemaili, Falletti, Krejci, Di Francesco, Destro

 

: Massimiliano Irrati di Pistoia assistito da Di Iorio e Liberti, quarto uomo Saia. Addetti VAR: Mariani e Posado. – CURIOSITA’ – Il fischetto toscano ha totalizzato 13 presenze in stagione, 6 sono i rigori assegnati, 58 i cartellini gialli1 cartellino rosso.

 

 

Clicca qui per il riassunto della partita Juventus Bologna

 

 

 

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*