TORNA SARRI, DOMANI È IN CONFERENZA STAMPA

Maurizio Sarri è pronto finalmente a sedere sulla panchina della Juventus in una gara ufficiale. Dopo i postumi di una polmonite che lo hanno costretto a saltare le prime due giornate di campionato con Parma e Napoli, il tecnico quasi certamente sarà sabato a Firenze, per la gara con la Fiorentina che aprirà il programma della terza giornata: un indizio in questo senso arriva dalla stessa Juventus, che annuncia per domani alle 12.30 la conferenza stampa di Sarri. Alla vigilia delle prime due gare avevano parlato rispettivamente il vicepresidente Nedved e il secondo del tecnico, Martusciello.
Che le condizioni del tecnico toscano fossero in continuo miglioramento era evidente già dalla scorsa settimana, quando – alla ripresa degli allenamenti – aveva diretto parte della seduta. Poi, negli ultimi giorni, un sempre maggiore coinvolgimento durante gli allenamenti aveva lasciato supporre che Sarri si fosse definitivamente messo alle spalle i problemi di salute. E una piccola grande conferma è arrivata oggi.

Nel pomeriggio, intanto, la Juventus è tornata in campo al Training Center della Continassa per la penultima seduta in vista della partita di sabato contro la Fiorentina. Sarri ha ritrovato anche i nazionali sudamericani, gli ultimi ad essere tornati a Torino e ha potuto contare anche su Cristiano Ronaldo che, già in città da ieri, aveva goduto di un giorno di riposo. L’attenzione, dunque, è tutta focalizzata sulla partita contro la squadra di Montella e le valutazioni sulla scelta degli uomini da fare dopo la rifinitura di domani saranno legate anche alle condizioni dei giocatori rientrati dagli impegni internazionali. Motivo per cui, per esempio, in avanti potrebbero essere ancora il brasiliano Douglas Costa e l’argentino Gonzalo Higuain ad affiancare CR7. I due, infatti, hanno potuto lavorare a Torino per tutto il periodo e sono più riposati rispetto ad altri elementi della rosa. C’è inoltre da tenere in conto che incombe il primo impegno di Champions League e questo potrebbe essere un altro aspetto che condizionerà le scelte di Sarri. Nella seduta del pomeriggio, dopo riscaldamento e torello, la squadra ha lavorato sulla tattica e sui calci piazzati.