Truffe: false assunzioni, 6 misure cautelari e sequestro 7 mln

(AGI) – Napoli, 20 set. – False assunzioni e false fatture per ottenere erogazioni previdenziali e credito d’imposta. Era il sistema messo in piedi attraverso societa’ ad hoc da un gruppo di commercialisti, imprenditori e faccendieri di Nocera Inferiore, nel Salernitano, sei dei quali sono destinatari di una misura cautelare emessa dal gip dopo indagini dei carabinieri cominciate nel 2016. Complessivamente sono 45 gli indagati, e, contestualmente sono stati notificati decreti di sequestro preventivo per equivalente per 7 milioni di euro. I reati contestati vanno dall’associazione a delinquere finalizzata alla truffa dell’Inps e dell’Agenzia delle Entrate alla emissione di fatture per operazioni inesistenti. Il sistema era basato su societa’ ad hoc costituite dagli imprenditori grazie ai commercialisti con le quali si creava la documentazione contabile per le assunzioni fittizie e per la fatturazione di servizi o beni. Un metodo che ha garantito una spartizione in quote di 2 milioni di euro di erogazioni previdenziali indebite e generato un credito di imposta illegittimo per 20 milioni di euro. (AGI) Lil