Truzzu proclamato Sindaco di Cagliari con appena 91 voti sopra il quorum

Paolo Truzzu è stato proclamato ufficialmente sindaco di Cagliari. La commissione dell’Ufficio centrale elettorale del capoluogo sardo, presieduta dal magistrato Simone Nespoli, gli ha riconosciuto 33.907 voti, 91 in più rispetto al quorum. L’avversaria del centrosinistra Francesca Ghirra riteneva che lo scarto fosse, invece, di 80 voti, quindi inferiore rispetto a quello certificato oggi. La candidata sconfitta aveva chiesto il riconteggio dei voti ed annunciato un eventuale ricorso

Il neo sindaco Paolo Truzzu era presente alla lettura del verbale di proclamazione. L’Ufficio centrale elettorale di Cagliari, che da ieri e per tutta la sera di oggi ha verificato i verbali e tutta la documentazione dei 174 seggi, per la proclamazione del sindaco, dei consiglieri comunali e del presidente della municipalità di Pirri, ha riconosciuto agli altri due candidati sindaco Angelo Cremone (Verdes per Cagliari pulita) 1.418 voti (tre in meno rispetto ai 1.421 iniziali), mentre a Francesca Ghirra (centrosinistra) sono stati ufficializzati 32.305 voti (46 in meno rispetto alle 32.351 preferenze inizialmente conteggiate).

La commissione sarà ora impegnata nella verifica dei conteggi dei voti per l’assegnazione dei seggi ai consiglieri comunali e per la presidenza della municipalità di Pirri. In questo caso, il responso dovrebbe arrivare entro venerdì. Non si esclude che Ghirra richieda ora un riconteggio dei voti e presenti, poi, anche un eventuale ricorso al Tar, contro il neo primo cittadino.