Un milione di veicoli venduti nel primo semestre per il Gruppo PSA

PARIGI (FRANCIA) (ITALPRESS) – “Le nostre equipe sono concentrate sulla ripresa in questo periodo critico, assolutamente impegnate per incrementare le vendite redditizie trainate da modelli altamente qualitativi e competitivi” dice Carlos Tavares, Presidente del Direttorio di Groupe PSA. “Parallelamente, il nostro comitato CO2 mensile assicura il rispetto dei nostri impegni etici riguardo agli obiettivi europei di CO2. Inoltre, continuiamo a mettere in campo tutto il nostro know-how per soddisfare le aspettative dei clienti con prodotti multi-energia e offerte altamente innovative come Citroèn Ami. In questo modo, siamo più che mai spinti dalla nostra ambizione di fornire soluzioni di mobilità pulite, sicure e abbordabili ai nostri clienti” conclude Tavares commentando le vendite mondiali del Gruppo PSA che sono quasi raddoppiate in giugno rispetto al mese di maggio, nel contesto della crisi del coronavirus.
Le vendite del Gruppo in Europa hanno registrato una forte ripresa nel mese di giugno (le vendite sono raddoppiate e le consegne sono aumentate del 71% rispetto a maggio) in un mercato europeo in calo del 39% nel primo semestre del 2020, soprattutto nell’Europa meridionale in cui il Gruppo ha una forte presenza, con un impatto negativo sul suo mix di mercato. I risultati sono stati influenzati anche dalla fase di transizione della gamma Opel/Vauxhall verso modelli nuovi, più efficienti in termini di emissioni di CO2. Il Gruppo rimane focalizzato sulla propria performance in termini di CO2 e conferma la sua previsione di essere conforme alle norme europee entro fine 2020. L’offensiva elettrificata di tutti i marchi sta producendo i primi risultati poichè la quota di mercato del Gruppo è aumentata di 10 punti su questo mercato nei primi cinque mesi dell’anno.
Peugeot aumenta il suo portafoglio ordini del 42% e mantiene i suoi prezzi e i suoi obiettivi strategici di crescita della gamma e dell’elettrificazione in un mercato in calo. Peugeot è il numero uno nelle vendite in Spagna e Portogallo e migliora la sua quota di mercato in Francia (+0,2 pt), Italia (+0,3 pt) e Austria (+0,2 pt). La nuova gamma Peugeot di autovetture e veicoli commerciali leggeri elettrificati ha registrato una partenza fulminea. Citroèn ha lanciato la sua offensiva sull’elettrificazione nel 2020 con l’oggetto di mobilità urbana 100% elettrico Ami e modelli come il SUV C5 Aircross Hybrid, è-Jumpy, è-SpaceTourer e Nuovo è-C4 – 100% èlectric che è stato presentato in giugno. Citroèn ha migliorato la propria quota di mercato nei principali paesi come Italia (+0,2 pt), Spagna (+0,2 pt) e Germania (+0,1 pt). Il marchio prosegue la sua offensiva concentrandosi sulle vendite on-line e sui lanci importanti nel secondo semestre del 2020, segnatamente con il rinnovo del suo blockbuster C3.
I risultati di DS Automobiles nel primo semestre sono stati trainati in particolare dai nuovi modelli elettrificati (33% delle vendite), e il marchio è leader tra i marchi multi-energia premium con le più basse emissioni di CO2. La quota di mercato di DS Automobiles è aumentata di 0,4 punti percentuali in Europa e ha raggiunto una quota record nel suo primo mercato, la Francia (11,5%), dove DS 7 CROSSBACK e DS 3 CROSSBACK sono sul podio delle vendite. Opel/Vauxhall ha ristrutturato il proprio portafoglio prodotti con nuovi modelli e nuovi motori, ottenendo significative riduzioni delle emissioni di CO2, assorbendo al contempo l’impatto sulle vendite dato dal ritiro di alcuni modelli con elevate emissioni di CO2. Inoltre, le vendite di nuovi modelli come Grandland X e Nuova Corsa – entrambi disponibili anche in versione elettrificata – hanno registrato un’evoluzione positiva, nonostante le difficili condizioni di mercato nella prima metà del 2020, al pari delle vendite di modelli VCL.
(ITALPRESS).