VELISTI DISPERSI: APPELLO PERCHE’ RIPRENDANO RICERCHE

VELISTI DISPERSI: APPELLO PERCHE’ RIPRENDANO RICERCHE

L’Italia preme perché riprendano le ricerche dello skipper Aldo Revello, piemontese di origine nato a Lanzo nel torinese, ma da tempo residente a La Spezia e del marinaio Antonio Voinea, i due velisti della Bright scomparsi mercoledì scorso nell’Oceano Atlantico di ritorno dalla Martinica

 

LA MOGLIE DI REVELLO IN PRIMA LINEA

In prima linea nel sollecitare il governo portoghese, è Rosa Cilano, la moglie di Revello che non perde la speranza

“Ci sono infiniti casi di persone che sono sopravvissute su una zattera anche oltre 70 giorni”

ULTIMO SEGNALE SATELLITARE CAPTATO AL LARGO DELLE AZZORRE

L’ultimo segnale satellitare è stato captato quando la barca a vela si trovava al largo delle Azzorre, dove aveva fatto tappa, per poi ripartire verso Gibilterra in condizioni di mare favorevoli

 

POTREBBERO ESSERE SULLA ZATTERA DI SALVATAGGIO

“Ci potrebbe magari essere la possibilità che abbiano urtato un container – continua la moglie di Revello – proprio per questo è molto probabile che siano sulla zattera di salvataggio di cui era dotata l’imbarcazione. Mio marito ha sempre avuto sangue freddo a gestire situazioni faticose e problemi”

RITROVATI RESTI DELL’IMBARCAZIONE

Sabato il Portogallo aveva sospeso le ricerche, dopo aver completato l’esame dell’area nella quale si ipotizza che potessero trovarsi Revello e Voinea dopo il naufragio e sono stati ritrovati tre giubbotti di salvataggio e alcuni resti dell’imbarcazione

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*