Voucher scuola 2021

Il bando per il contributo al diritto allo studio non universitario si è aperto martedì 11 maggio e si chiuderà venerdì 18 giugno alle ore 12.00
Il voucher, rivolto agli studenti di tutte le scuole del sistema dell’istruzione e della formazione professionale, è erogato dalla Regione Piemonte secondo due modalità:

Voucher “Iscrizione e frequenza”, che può essere utilizzato per pagare le rette di iscrizione e frequenza delle sole scuole paritarie. Fermo restando anche per tale voucher il requisito generale ISEE non superiore a 26.000 Euro, le famiglie che hanno un I.S.E.E. non superiore a euro 15.748,78 possono dichiarare la volontà di utilizzare parte del voucher “Iscrizione” per l’acquisto dei libri di testo, (importo di 150,00 euro per la scuola secondaria di primo grado e di 250,00 euro per la scuola secondaria di secondo grado).

Voucher libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, trasporti, che può essere utilizzato per:

*acquisto di libri di testo nuovi o usati, cartacei o digitali, vocabolari, libri di narrativa, anche in lingua straniera, consigliati dalle scuole;
*acquisto di materiali specifici finalizzati alla didattica che sostituiscono o affiancano il libro di testo per gli allievi disabili, con disturbi specifici di apprendimento (DSA) o con esigenze educative speciali (EES);
*hardware: PC, Tablet, lettori e-book, stampanti;
*software: programmi e sistemi operativi ad uso scolastico anche per gli allievi disabili, con disturbi specifici di *apprendimento (DSA) o con esigenze educative speciali (EES);
*materiale per archiviazione di dati: chiavette USB, CD ROM;
*memory card, hard disk esterni;
*calcolatrici elettroniche;
*materiale per disegno tecnico, escluso il materiale di consumo;
*materiale per disegno artistico, escluso il materiale di consumo;
*strumenti di protezione individuale ad uso laboratoriale;
*strumenti musicali richiesti dalle scuole per attività didattica;
*attività volte all’arricchimento dell’offerta formativa incluse nei Piani dell’offerta formativa dell’Istituzione scolastica, comprese le visite di istruzione;
*contributo scolastico volontario;
*trasporti: titoli di viaggio utilizzati dagli studenti per il trasporto scolastico.

Per ciascuno studente, è possibile richiedere solo uno dei due voucher.
Per avere accesso al buono studio, il nucleo famigliare non deve superare i 26mila€ di reddito Isee.
Tutti i dettagli e l’accesso ai portali per la richiesta ai link allegati alla presente news.